banner_evs_caritas

Noemi Cagnina

Włochy

Włochy

Polski

Noemi Cagnina

English

Hi! My name is NOEMI CAGNINA and I come from ITALY, I choose EVS to test myself in a completely new situation, to give my contribution to a project which I believe, to feel European citizen, to discover a culture different from mine from that of origin, to make a contribution to my country once I get back with new ideas, to feel the lack of what at home was very important but often obvious, to go beyond their limits but to know how to accept them. I choose to work with Caritas because it is an organization in which I strongly
believe that it will give me the opportunity to donate something and receive the same. I knew this organization because it is also present in Italy, working above all with poor or disadvantaged people. I chose Poland because it is a country that has always fascinated me for its culture, its history, its impressive architecture, a place that I could call '' home ''. Why choose this project? Because I love children, I work with children for 6 years and I think it's the best thing in the world, they give you a thousand smiles and make you the strongest and happiest person in the world. I love to create, invent, build with them and for them. I learned to understand their needs and to stimulate
their recreational and recreational skills. I think I will learn many new things this year that will enrich me personally.

Native

CIAO, Mi chiamo NOEMI CAGNINA e vengo dall’Italia, ho scelto EVS per mettermi alla prova in una situazione del tutto nuova, per dare il mio contributo ad un progetto in cui credo, per sentirmi cittadina europea, per scoprire una cultura diversa da quella di provenienza, per dare un contributo al mio Paese una volta tornata con nuove idee, per sentire la mancanza di quello che a casa era
importantissimo ma spesso scontato, per andare oltre i propri limiti ma per saperli anche accettare. scelto di lavorare con la Caritas perché è un’organizzazione in cui credo fortemente, che mi darà la possibilità di donare qualcosa e ricevere altrettanto. Conoscevo questa organizzazione perché è presente anche in Italia, lavorando soprattutto con le persone povere o disagiate. Ho scelto la Polonia perché è un paese che mi ha sempre affascinato per la sua cultura, la sua storia, la sua imponente architettura, un posto che avrei potuto chiamare ‘’casa’’. Perché scegliere questo progetto? Perché amo i bambini, lavoro con i bambini da 6 anni e penso sia la cosa più bella del mondo, ti regalano mille sorrisi e ti rendono la persona più forte e più felice del mondo. Amo creare, inventare, costruire con loro e per loro. Ho imparato a comprendere i loro bisogni e a stimolare le loro capacità ludiche e ricreative. Penso che apprenderò tantissime nuove cose quest’anno che mi arricchiranno personalmente.